Vagabondando per il mondo con #andrea & #greta. Seconda parte. Videogallery

Ed eccoci nella Sunshine cost ovvero la Florida!!!!


Non può essere Florida se i giorni non sono ovviamente dedicati interamente alla visita del parco, come vedete purtroppo la giornata non è delle migliori ma non possiamo certo farci fermare dal brutto tempo e quindi una coda dopo l’altra visitiamo il parco diviso in due aree ovvero: Island of adventure e Universal Studios… cosa vi posso dire è stato divertimento allo stato puro, immersi nei nostri film e cartoni preferiti a sfrecciare sulle vertiginose montagne russe e a passeggiare in mezzo a icone del grande schermo.

Anche se ci saremmo voluti fermare il nostro viaggio prosegue verso la space coast e dopo una breve sosta a Cocoa beach per ammirare l’oceano, eccoci a Merrit Island per andare a visitare il Kennedy Space Center della NASA.

Magari non tutti sono appassionati di spazio e fantascienza ma vi assicuro che questo posto è incredibile e affascina anche i più disinteressati.

Dopo esserci sentiti un po’ astronauti ci meritiamo un po’ di riposo per cui proseguiamo il nostro viaggio verso Blue spring dove si trova una sorgente di acqua calda; qui nel periodo invernale si può nuotare con i manati anche se bisogna fare attenzione ai coccodrilli!!!



Il giorno successivo siamo andati nella bocca del diavolo, non vi fate spaventare dal nome! Si tratta di una finestra nel terreno apertasi dopo il crollo del tetto di una grotta su un fiume sotterraneo. Qui si trova una piscina profonda 18 metri con una temperatura costante di 22°C e se non siete ancora sorpresi all’interno si possono ammirare fossili del pleistocene… che dire un posto strepitoso!!!

Mai stanchi delle splendide spiagge della Florida arriviamo sulla costa che si affaccia sul Golfo del Messico, sull’isola di Sanibel Island famosa per le sue variopinte conchiglie.

Ma la Florida è famosa anche per i coccodrilli e allora ci dirigiamo nelle Everglades in cui facciamo una deviazione dalla strada principale per prendere la Tree Snail Hammock Nature Trail ovvero una strada sterrata immersa nella foresta allagata dove è possibile trovare questi sonnolenti rettili che si crogiolano al sole o immersi in agguato nella palude. Tornati sulla strada principale in mezzo al nulla troviamo il Gator Grill, una casetta che offre un menù a base di coccodrillo… Impossibile non fermarsi ad assaggiare.

Riccardo Bertoglio- Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: