Il Pensiero Domenicale di Andrea Benedetto Ferri Osb

Gesù chiama settantadue discepoli e li invia, nel capitolo dieci della Genesi, il numero richiama i popoli, i quali rappresentano tutta l’umanità, tutti gli uomini sono mandati a continuare l’opera di evangelizzazione.
Gesù manda avanti a sé i discepoli ad annunciare la presenza del Regno di Dio, come agnelli in mezzo ai lupi, come Cristo, l’Agnello, affrontando anche situazioni difficili, devono essere
testimoni della Pace di Cristo annunciando che : “È vicino a voi il regno di Dio” , far sentire la vicinanza di Dio, del suo amore della sua misericordia.
I discepoli si rallegrano perché scacciano i demoni nel nome di Gesù, ma Gesù li aiuta a comprendere che c’è una gioia più grande, «Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a
voi; rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli». Gesù gli fa capire che non devono guardare tanto ai risultati, ai successi, ma la cosa più importante è essere amati e conosciti da Dio, è la relazione forte che lega al Signore ciò che conta, dove c’è Dio sboccia sempre la vita nella ammirabile pienezza.
Anche noi siamo conosciuti e amati da Dio chiamati ad annunciare il sua amore nella quotidianità della nostra vita, abbondonati a Lui, che ci guida con il suo Spirito.
Il Signore ci invita a pregare :«Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!» Di fronte alla messe pronta per la mietitura, all’umanità fatta per Dio, la missione si realizza in primo luogo con il pregare il Signore della messe perché « Tiri fuori» ( letteralmente) « Faccia
uscire» dalle proprie paure, false sicurezze, dal proprio io, operai che sappiano appassionarsi dell’umanità bisognosa di Dio.
Dio di consolazione e di pace, che chiami alla comunione con te tutti i viventi, fa’ che la Chiesa annunci la venuta del tuo regno confidando solo nella forza del Vangelo. Per il nostro Signore Gesù
Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: