#storiaditalia#Il viaggio in Lombardia di Vida Vialardi oggi termina a Milano. (videogallery della terza puntata)

Il centro della città è ricco anche di ville e palazzi risalenti tra il XVII e il XVIII secolo.

Castello Sforzesco

Grandioso, monumentale, affascinante e particolarmente significativo per Milano e la sua storia. Nato come fortezza difensiva della famiglia dei Visconti nella seconda metà del 300, venne trasformato dagli Sforza in corte rinascimentale, successivamente utilizzato come complesso militare difensivo dagli eserciti stranieri ed infine è diventato un ricchissimo e d importante Museo Civico. È uno dei più grandi Castelli europei e nel 1980 le Poste italiane
gli dedicarono un francobollo da 10 lire facente parte della raccolta “Castelli d’Italia”. Ha forma quadrilatera con mura merlate, tre porte d’ accesso e grosse torri circolari; al suo interno la Piazza d’ Armi ospitava le truppe; la Rocchetta la parte maniero più inespugnabile dove si rifugiavano in caso di guerra; la Corte Ducale con un bel loggiato rinascimentale il fulcro della vita dei duchi.

Palazzo Ducale

Ha origini antichissime, sorto sul preesistente Palazzo Broletto, che a sua volta era stato costruito su un preesistente edificio romano. Fu per secoli sede dei governi della città, dimora saltuaria della famiglia Savoia e qui vi nacque Vittorio Emanuele II. È un capolavoro di architettura neoclassica, ospita i tesori del Duomo, è sede di numerose mostre ed importanti esposizioni provenienti da tutto il mondo.

Galleria Vittorio Emanuele II

In origine galleria commerciale, collega Piazza Duomo e Piazza della Scala. Nata per celebrare l’ Unità d’Italia da poco raggiunta, fatta per volere del re Vittorio Emanuele II di Savoia Primo Re d’Italia ed è stata uno dei cantieri di Milano dell’800. È sede di ritrovo della borghesia milanese, dei numerosissimi turisti per la presenza di eleganti locali e negozi di marche mondiali.

Teatro della Scala

È il principale teatro milanese ed è considerato tra i più eleganti e sontuosi teatri nel mondo. Costruito a fine 700, sorse sulle ceneri del precedente Teatro Ducale che fu distrutto da un incendio nel 1776. Subì gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale e venne successivamente ricostruito, ma i rifacimenti posteriori si sono attenuti tutti ai
disegni originali. Deve il suo nome alla trecentesca Chiesa di Santa Maria della Scala.

Tutti gli anni, ai primi di dicembre, avviene l’inaugurazione del teatro ed è una ricorrenza mondana tra le più importanti d’ Italia, a cui partecipa anche il Capo dello Stato tra le numerose personalità politiche, culturali e famose.

Vida Vialardi- Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: