Ma tra noi davvero ci sono persone con un colore della pelle diverso ?

#vitadaboomer di Roberto Pareschi

Questo titolo è chiaramente una provocazione ma è dettato dal fatto non riesco davvero a darmi pace di fronte alle reazioni scomposte che quotidianamente vedo o leggo relativamente alla c.d. “questione razziale”.

Cerco di spiegarmi meglio.

Le persone normali ( ma aggiungerei intelligenti) neppure dovrebbero chiedersi o accorgersi se chi ha compiuto un atto sbagliato ( ma anche positivo) ha un colore della pelle diverso dal nostro. Io sinceramente non me ne accorgo più. Ma non credo di essere meglio degli altri. Sono semplicemente più razionale. Il ragionamento in fondo è molto semplice e mi chiedo come non possa essere compreso da tante persone. Delinquenti, ladri, assassini sono una componente costante di ogni “razza” ( scusate la parola, ma serve per capire) , di ogni popolo, di ogni nazione. Fare la conta delle persona sbagliate è una pratica da idioti. In questo devo purtroppo constatare che i “vecchi” come me sono purtroppo i peggiori. Forse l’astio contro la propria vita sbagliata o verso il tempo che passa, li costringe loro malgrado a essere intolleranti e a non capire. Forse è anche l’abitudine a giudicare che noi “vecchi” crediamo di poter vantare.

Quanto è invece bello ascoltare la quasi totalità dei giovani ( poi a livello statistico anche in questa fetta di popolazione l’ignoranza esiste) affermare che non esiste alcuna questione razziale. Che tutti abbiamo gli stessi diritti e ovviamente gli stessi doveri.

Sono certo che la prossima generazione troverà queste mie parole superflue e forse incomprensibili. Il mondo sarà davvero il mondo delle persone per bene. Le sacche residue di intolleranti proveranno finalmente vergogna.

E sono anche certo, se proprio vogliamo parlare della nostra Italia, che quelli che oggi vivono ai margini della nostra società saranno ben presto gli artefici della rinascita della nostra nazione.

Roberto Pareschi-Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: