Le Pro Loco e i Parchi sempre più vicine: altra tappa del dialogo fra Unpli e Parchi del Piemonte.

E’ stato un incontro ricco di suggerimenti e di scambi di esperienze quello che si è tenuto venerdì 14 ottobre a Ceresole Reale, nella sede del Parco Nazionale del Gran Paradiso che quest’anno compie i 100 anni, sulla strada di un’intesa forte fra parchi, Regione e Pro Loco.
Fra i presenti, il vicepresidente della Regione Piemonte e assessore ai parchi Fabio Carosso, originario di un piccolo paese dell’astigiano di cui è stato sindaco, attento al valore associativo delle Pro Loco, da lui reputate espressione di un mondo “interessantissimo, con un ruolo importante”.
Opinione, tuttavia, condivisa da tutti i presenti. Un mondo adatto a collaborare coi parchi, fra “i luoghi più belli del Piemonte”, luoghi di un “turismo lento… che coprono il 18% del territorio regionale”.
Luoghi in cui l’enogastronomia tipica di cui le Pro Loco sono i promotori si potrebbe legare a “paesaggi unici”, con un vantaggio reciproco. I parchi infatti non sono abbastanza conosciuti ed ecco
dunque una delle possibili collaborazioni. Le Pro Loco però, secondo l’Assessore, “devono accettare
la sfida ed alzare gli standard” e proporsi come partner ai Parchi.
Prima di iniziare i lavori, sono arrivati i saluti e le riflessioni sul tema dei padroni di casa: il sindaco di Ceresole Reale, Alex Gioannini; quello di Noasca, Domenico Aimonino.
Fra gli interventi successivi le esperienze dei Presidenti dei parchi regionali piemontesi, fra questi la presidente dell’Ente di gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore, Erika Vallera che ha ricordato i tanti rapporti di collaborazione con le Pro Loco del territorio che “spesso rappresentano un volano di promozione e divulgazione a favore dei Parchi sia in termini di fruizione turistica sia come sentinelle del territorio, senza scordare l’importante contributo che danno alla diffusione di iniziative con le scuole, ricordando la settimana europea dei Parchi e la Festa
dell’albero.” Con riferimento all’area biellese, la presidente Vallera, ha raccontato l’esperienza della
convenzione con la Pro Loco di Pollone per l’accoglienza turistica e assistenza alle varie iniziative in Burcina o ancora con le Pro Loco Cerrione e Mongrando nell’ambito del Progetto “I colori dei
Parchi Biellesi” che si sta concludendo proprio in questi giorni con gli ultimi incontri.
A seguire le testimonianze di Ivana Lanza, presidente Unpli Biella, che ha ricordato la decennale collaborazione con i Parchi e le Aree protette; contenuti simili da parte di Danila D’Alessandro,
dell’Unpli Biella, che ha inoltre sottolineato l’importanza di far conoscere meglio sia i parchi sia
l’operato delle Pro Loco.
A conclusione del pomeriggio di lavoro, l’intervento del direttore del Parco nazionale del Gran Paradiso, Italo Cerise, che ha ricordato come il “conservare, sensibilizzare ed educare tocca a
tutti” ed è necessario il dialogo con le comunità locali, con le Pro Loco che “è da migliorare” per dare un contributo alla conservazione.
Stefano Raso, vicepresidente Unpli Piemonte e membro di giunta nazionale con delega ai Parchi e all’Ambiente ha tirato le somme della giornata e programmato il prossimo futuro: un nuovo incontro tra Parchi e i presidenti Unpli Provinciali per delineare interessi comuni e condividere linee di sviluppo.

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: