#politikos# Speciale Elezioni 2022. Rinaldo Chiola si candida per il Partito Democratico Biellese. A contg.news presenta il programma elettorale

Prosegue il viaggio della nostra Rivista contg.news a incontrare alcuni esponenti politici dei vari partiti . In seno alla legge sulla par condicio tenderemo a fare più o meno a tutti le stesse domande anche per marcare l’indipendenza della rivista stessa che ha il compito di fornire a voi lettori un pensiero su chi votare alle prossime elezioni. Oggi con noi il segretario provinciale del Partito Democratico Rinaldo Chiola che ha accettato di servire la propria comunità candidandosi nel collegio Plurinominale Piemonte 2 Biella-Vercelli.

Professor Chiola grazie per la disponibilità a questa Intervista.

Grazie a voi

Da dove è nata la sua passione per la politica?

La Passione per la Politica è nata molti anni fa ovvero dal giorno che ho voluto mettermi in gioco per la comunità, di mettere me stesso a disposizione di chi aveva bisogno.

In un clima di ripresa e resilienza come quello in atto a fronte delle difficoltà avute dalla Pandemia quali proposte avete come partito democratico?

Il Partito Democratico ha nel suo programma diversi progetti concreti e non retorici come ci accusano Meloni e Salvini. Possiamo partire dal cambiamento climatico per proseguire con una dignità lavorativa alle persone più vulnerabili combattendo così la precarizzazione sempre più diffusa a causa delle recenti emergenze che ci hanno toccato profondamente. Inoltre potenziare di più con nuove risorse la sanità che è un bene pubblico di tutti.

I Giovani sono sempre più in difficoltà ad avere un futuro lavorativo e a costruirsi il proprio domani. Quali proposte concrete offrite a loro?

Come dicevo prima il precariato è un fenomeno sempre più diffuso e capisco il giovane che non si senta realizzato nel luogo in cui vive. A loro mi sento di dire di formare le loro menti anche all’estero se necessario ma poi di ritornare in Italia per mettere in atto quanto imparato perché siete voi il futuro dell’Italia.

A tal proposito se un giovane volesse vivere costruire la propria impresa come potrebbe fare?

Sia la Provincia che la Regione hanno messo in campo nuove forme per costruire nuove start up ma se posso vorrei concentrarmi su tutti i giovani e non solo su chi volesse fare impresa. Penso agli artigiani e a tante altre professioni che debbono essere sostenute dal Governo per mettere a tutti di realizzare i propri sogni.

Cosa ne pensa dell’Istruzione Scolastica che ha questo nostro Paese? Cosa si potrebbe fare?

Già con il Governo Draghi un po’la scuola è stata potenziata ma sinceramente ci vorrebbe un salario adeguato per ogni collaboratore scolastico e docente oltre che materiale didattico che sia al passo con le sfide del nuovo millennio.

Università. Secondo lei non sarebbe ora che chi volesse affrontare un percorso di studi sia più agevolato dalla meritocrazia concludendo così anche l’era dei baroni dell’Università?

È una domanda molto articolata che merita più risposte . Innanzitutto la penso come lei per quanto riguarda una ferma decisione che porti il giovane ad abbandonare la strada della raccomandazione per dare spazio a quella della meritocrazia. Implicitamente rispondo quindi alla seconda domanda invitando i laureati a mettere in pratica quanto studiato divenendo prima buoni ricercatori e poi dopo docenti sempre grazie ai loro meriti. Parola chiave: meritocrazia .

Domanda dai lettori un po’provocatoria: come concilia la posizione di un Partito democratico e progressista con quella di Fratoianni? Non era meglio una alleanza con il Movimento 5 Stelle con cui c’era già un programma comune?

Non la vedo così tanto provocatoria. Parafrasando il calcio da tifoso se vedo che il mio calciatore fa goal favorendo implicitamente gli avversari non lo vorrei avere più nella mia squadra. Questo è Conte che potendo aspettare aprile 2023 ha voluto aprire le porte a Salvini e Meloni per ritornare alle elezioni. Lo stesso per Renzi e Calenda che più che una campagna elettorale basata sui programmi preferiscono criticare il leader del Partito che per la maggiore è ancora oggi il collante del centrosinistra.


Diritti Civili. La posizione del suo partito?

Noi crediamo che non esistano, che non debbano esistere storie o destini già scritti. Non vogliamo che una donna debba rinunciare al proprio sviluppo professionale e personale alla nascita di una figlia o un figlio. Non riteniamo che il futuro delle nuove generazioni debba continuare a dipendere dal luogo di
residenza. Rifiutiamo l’idea che ottenere la cittadinanza per chi è già Italiano a tutti gli effetti debba essere un miraggio e l’autodeterminazione una chimera.
La costruzione di percorsi di vita pieni e appaganti, per tutte e tutti, è possibile soltanto se si ha accesso a una scelta effettiva. Se si dimostra che nessuna persona è condannata alla solitudine, all’incomprensione o al dolore. Un impegno da portare avanti in un costante dialogo con tutte le realtà della nostra società: col mondo cattolico e con le diverse comunità religiose presenti nel nostro Paese, i diritti devono essere di tutti.

Quali progetti o quale progetto specifico intende portare a Roma per i Biellesi e i Piemontesi?

Non siete i primi a chiedermi quale obiettivo porterei con me a Roma. Sicuramente ce ne sono tanti e tra questi le politiche su lavoro. Mi baserei sul lavoro di squadra perché noi come partito siamo una comunità e come tale operiamo.

Grazie ancora per la disponibilità da parte mia e da parte della Redazione di contg.news

Il direttore

Emanuele Dondolin

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: