Il Viaggio di Vida Vialardi in Sicilia #turismo# . Oggi alla ” Capitale del Barocco “. Noto: la sua Videogallery

Borgo situato in provincia di Siracusa è il primo comune siciliano per estensione del territorio e quarto a livello nazionale. Noto è definita “ La capitale del barocco”, dal 2002 il suo centro storico è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO .
I primi insediamenti risalgono all’età del bronzo, in seguito arrivarono Greci, Romani, Arabi, e i Normanni però ognuno di loro cambiò il nome del borgo. È già nominata nelle opere di Marco Tullio Cicerone e di Tito Livio. Durante l’ occupazione araba nel 864 fu costruita la cinta muraria e
grazie alla sua importanza strategica sviluppò un fiorente commercio, una ricca agricoltura e nacque l’industria della seta.
Sotto l’ occupazione dei Normanni venne costruito un castello e le prime chiese cristiane, mentre sotto il regno degli Aragonesi raggiunse il suo massimo splendore.
Purtroppo un terribile terremoto nel 1693 distrusse Noto, ma fu grazie al duca di Camastra che poco alla volta il borgo rifiorì. Nel 1861 entrò a fare parte del Regno di Italia e nel 1880 venne costruita la stazione ferroviaria.
Importante la Chiesa del Ecce-homo edificata nel 1700 e terminata dopo quarant’anni, nel attiguo convento è conservata una scultura lignea del 300. Nei pressi esiste ancora il Convento dei
Cistercensi e la Chiesa di Santa Maria dell’ Arco che contiene un meraviglioso crocifisso ligneo del 300 e un organo del 700; sempre del 700 è visitabile la Chiesa delle Anime del Purgatorio: unica grande navata con ampia gradinata; la Chiesa di Santa Maria della Rotonda contiene ammirevoli
dipinti sacri e una statua in legno di San Giuseppe del 500’; la Cattedrale di San Nicolò è la Basilica e fa parte dei Beni dell’Umanita’ dell’UNESCO, in stile barocco costruita agli inizi del 700, d’ impianto rettangolare, ha un interessante rilievo policromo del 500 e custodisce le reliquie di San Corrado, patrono della città.
Nella Chiesa di San Domenico in stile barocco ha splendidi affreschi del Settecento tra cui spicca quello della Madonna riccamente decorato da stucchi; nel Convento di Santa Maria di Gesù è ben
visibile un’antica campana del 400.
Noto è ricca di splendidi palazzi: il Palazzo Astuto ospita un famoso museo privato dell’800; Palazzo di Lorenzo di Castelluccio in stile barocco neoclassico ha degli interni con magnifiche camere riccamente decorate da prestigiosi affreschi del Settecento: è stato adibito anche a set per girare la fiction del “Commissario Montalbano”.
Il borgo è anche ricco di aree di interesse archeologico con numerosi siti sparsi in tutto il territorio; diverse riserve naturali protette di straordinaria bellezza.
Da non dimenticare assolutamente il Teatro comunale Tina di Lorenzo conosciuto anche come “Scala di Milano in mignatura”. Bellissimo per la sua armonia; venne costruito nel XIX in stile neoclassico.

Vida Vialardi-Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: