#turismo. Con Vida Vialardi scopriamo il Borgo di Porto Torres

Foto video slideshow contg.news

Borgo situato in provincia di Sassari; fondata dai Romani nel I secolo a.C. e fu la prima colonia romana dell’isola, ma in
un epoca lontana esistevano già numerosi nuraghi.
La storia di Porto Torres si ricostruisce attraverso ricche testimonianze archeologiche; fonti letterarie documentate la chiamavano “ Turris Libisonis” e Plinio già la nominò nelle sue opere.
Sono state ritrovate numerose iscrizioni che parlano di magistrati e funzionari importanti oltre a figure religiose.
Un mosaico pavimentale, custodito a Ostia, raffigura una barca a vele spiegate di Porto Torres del II secolo d.C. per indicare il forte rapporto commerciale con Roma: c’ era già allora una fiorente agricoltura, molta pesca e pastorizia.
Dal I secolo d.C. esistono ancora sculture iconiche, che rilevano sarcofagi marmorei e bellissime sculture; vennero poi costruiti impianti termali decorati con ricchi mosaici. All’ esterno del centro urbano si ammirano ancora numerose necropoli conservanti resti di tombe monumentali.
Una parte della cinta muraria resiste, restaurata; fu necessaria la sua costruzione quando nel V secolo arrivarono i
Vandali. Il borgo fu poi di dominio bizantino.
In epoca medievale Porto Torres ebbe stretti rapporti commerciali con Pisa e Genova, ma sotto gli Aragonesi la vita della città iniziò a spegnersi.
Una delle caratteristiche del borgo è la Torre Aragonese del XVI secolo eretta a difesa delle incursioni saracene.
Curiosa è la Chiesa della Consolata dell’800 costruita da maestranza piemontese ed è in stile neolitico.
È ancora visibile una porzione di impianto termale del I secolo d.C.
Dopo l’occupazione aragonese Porto Torres passò sotto i Savoia e subì danni causati delle due Guerre Mondiali.
È stata rinvenuta recentemente un’iscrizione bizantina nell’area delle terme centrali del VIII secolo che celebra la
vittoria di Costantino sui Longobardi. Su un colle si erge la monumentale Basilica di San Gavino terminata prima del 1111; è la Chiesa romanica più grande della Sardegna, costruita sulla base di una basilica paleocristiana; nella cripta vi sono quattro importanti sarcofagi marmorei che conservano le reliquie dei Santi Gavino, Proto e Gianuario; sul lato nord si apre un portale marmoreo di fine 400 con una particolare lunetta decorata con scene di caccia; l’interno della Basilica ha numerose colonne monolitiche e pilastri, mentre i capitelli sono ancora di età romana.
Nel 1971 è stato costruito un moderno edificio detto “Antiquarium Turritanum”, più conosciuto come Palazzo di re Barbaro, dove la leggenda popolare indicava la sede di Diocleziano. Questo palazzo ha una mostra significativa che illustra la storia della città romana con una grande varietà di reperti archeologici, monete e gioielli d’ oro.La Sardegna è conosciuta in tutto il mondo grazie alle sue bellezze turistiche, culturali, storiche , folcloristica. I suoi
prodotti tipici più celebri sono i Malloreddus, che consiste in piccole conchiglie rigate di pasta fatta a mano cucinate tipicamente con un sugo a base di salsiccia sarda; ottimo è il pane Caresau, croccante e molto sottile; il pecorino sardo
DOP, ricotte e primo sale; la salsiccia di maiale fatta con poche spezie aglio, la si può gustare anche secca o affumicata.
Famosi sono anche i dolci per esempio le Seadas , frittelle ripiene di formaggio e buccia di arancia e poi ricoperte di
miele.
Celebri sono anche i suoi vini soprattutto i vini bianchi come Il Vermentino e la famosa birra Ichnusa.

L’autrice dell’articolo scrittrice Vida Vialardi

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: