#storia&turismo#. “La meraviglia dell’amore” in mostra a Pietrasanta, in una personale dedicata all’artista milanese Marco Cornini, attivo anche a Pietrasanta

a cura di Mara Martellotta

“Wonder of love”, titolo assolutamente esemplificativo di quel desiderio di meraviglia dell’amore che, per contrasto, andiamo in questa epoca Covid che stiamo vivendo. Ed è anche il titolo della mostra dedicata dalla città di Pietrasanta alle sculture dell’artista milanese Marco Cornini.

L’esposizione, inaugurata lo scorso primo luglio, è curata da Angelo Crespi e si snoda attraverso un percorso costituito da una quarantina di opere, collocate in piazza Duomo, piazza Carducci, chiesa e chiostro di Sant’Agostino.

Con questa mostra Pietrasanta vuole omaggiare i 34 anni di attività dell’artista, nato a Milano nel 1966.

Il percorso espositivo comprende anche le sculture ideate, plasmate e interamente realizzate da Cornini durante l’ultimo anno e mezzo da lui vissuto a Pietrasanta, frequentando i laboratori e le fonderie di quella che è  nota al mondo come ‘la piccola Atene’.

In piazza Duomo e piazza Carducci sono collocate cinque sculture di dimensioni monumentali tra cui quella intitolata “L’abbraccio”, realizzata in bronzo, una vera e propria esplosione di passione e felicità; quella dal titolo “Quante cose mi dicevi mentre ti guardavo”, raffigurante in bronzo una giovane sensualmente abbandonata su un divano.

Piazza Duomo è poi dominata dalla scultura intitolata “La meraviglia”, una terracotta in cui due giovani seduti paiono galleggiare, sospesi nel loro amore.

Chiesa e Chiostro di Sant’Agostino ospitano opere di Corrini, che rappresentano un’importante testimonianza dei suoi lavori introspettivi sulle relazioni e le dinamiche all’interno dalle coppia, da “My love” e “L’auto rossa”, le più  passionali, fino alle raffigurazioni femminili, quali l’opera “Donna al sole”.

Marco Cornini è un artista raffinato capace di unire nelle sue opere eleganza a originalità, insieme a una grande esperienza nell’uso dei materiali. Egli mescola ossidi, ruggini, pigmenti e, attraverso la cottura, ottiene colori e toni differenti, sfumature diverse, adatte alle singole sculture realizzate.

Ingresso mostra

Dal lunedì al venerdì 19-24;

Sabato-domenica 10-13; 17-23. Chiusura lunedì

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: