Diversi i giovani che hanno partecipato all’ incontro con Abdelhakim Bouchraa sabato 18 giugno .

L’ incontro era organizzato dal gruppo BeMuslims che ringraziamo per la concessione delle foto

Grandissima giornata per i giovani biellesi di fede islamica che hanno potuto partecipare a un interessante incontro organizzato dal gruppo di BeMuslims invitando,  presso il Centro Culturale Islamico Assalam di Biella, come ospite Abdelhakim Bouchraa.

Abdelhakim Bouchraa

Dopo l’ inno di preghiera ad Allah vi è stata la presentazione e il benvenuto con a seguire l’ospite d’ onore che ha chiacchierato con i presenti  familiarmente  sul tema :”  Quale missione abbiamo? Una Generazione Ponte”  Titolo certamente impegnativo ma – con lo sguardo sempre verso Dio- i giovani fratelli e sorelle hanno ascoltato attentamente Abdelhakim Bouchraa.

Nato nel 1991, proveniente da una famiglia che vede la mamma italiana e il padre originario del Marocco , di Reggio Emilia, di professione avvocato.

Abdelhakim Bouchraa ha iniziato raccontando che la sua esperienza era simile a quella dei giovani. 

Un giro di presentazioni dei presenti hanno reso il colloquio sempre più fraterno.

Si è parlato della storia delle proprie famiglie che hanno costruito i diversi luoghi di preghiera in Italia fino ad arrivare alla domanda cruciale:<< Quale missione abbiamo?>>

Ovviamente il relatore ha specificato che bisogna creare un ponte di dialogo con tutti i gruppi di altre religioni.

Essere protagonisti principali nella nostra società è essenziale per la sua costituzione. 

Si è ripercorsa anche la storia dei musulmani uccisi 25 anni fa solo per la loro fede in Serbia oltre che la storia di tutte le fedi religiose messe in questa situazione.

Inoltre Abdelhakim Bouchraa ha invitato a trasmettere a tutti la propria cultura di origine, la propria identità, la propria spiritualità, l’ invito alla conoscenza dell’ Italia , del Paese in cui si vive , in cui si risiede .

L’ incontro è proseguito con diverse domande e si è chiuso ancora fraternamente.

È stato per quanto abbiamo potuto notare un momento conviviale che aiuta a creare unità per migliorare sempre di più questo Stato che ha bisogno di creare amicizie vere, dialogo sincero in piena obbedienza certamente alla nostra Costituzione ma ancor prima a Dio al quale va la nostra sottomissione nonché fedeltà.

Il direttore

Emanuele Dondolin

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: