#storiaditalia# Il Viaggio della nostra Vida Vialardi a Milano.( videogallery parte due)

Ci sono un’infinità di monumenti celebri da visitare e il turismo occupa un posto importante nell’economia della città .

Duomo

Situato nell’omonima piazza , è il primo maestoso e celere monumento artistico e religioso della città, porta il segno di
più generazioni. Dedicato a Santa Maria Nascente, è la Chiesa più grande d’Italia dopo quella di San Pietro del Vaticano e la terza nel mondo. Fu costruito alla fine del 300 e subì varie trasformazioni nel corso degli anni ben tre secoli (dal XIV al XIX secolo). Pianta a croce latina l’interno a cinque navate e transetto a tre in stile gotico; la facciata con tre portali barocchi iniziata nella seconda metà del 500 è riccamente decorata con statue, bassorilievi e finestroni.
I lati della Chiesa hanno quaranta contrafforti uniti ai pilastri con archi rampanti. Le splendide vetrate policrome
creano suggestioni spettacolari sui numerosi tesori artistici dell’interno. Tante le guglie che si ergono sopra la Chiesa, la maggior e la più alta è coronata dalla maestosa e famosa statua della Madonnina Protettrice della città.

Chiesa o Basilica di San Ambrogio

È una delle Chiese più antiche ed importanti della città, situata nell’omonima piazza e fu fondata nel 386 all’epoca di Sant’Ambrogio, in età tardo – imperiale, che era Vescovo della città. Fu poi ricostruita nel XIII e IX secolo ed assunse il suo attuale aspetto in stile romanico tra XI e XII secolo. La Chiesa è preceduta da un atrio medioevale a quattro portici: la facciata imponente col loggiato a cinque archi sovrapposto al narcete e al lato della facciata si innalzano due Campanili. All’interno si può ammirare il Sacello di San Vittore in Ciel d’oro del V secolo con una volta decorata da foglie dorate e il ciborio (baldacchino elemento che sovrasta l’altare maggiore). La cripta ospita i resti del Santo che è il Patrono della città.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Appartenente all’ Ordine Domenicano è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO (1980) perché è una delle maggiori testimonianze dell’arte rinascimentale e grazie al suo celebre affresco del Cenacolo di Leonardo da Vinci, conosciuto in tutto il mondo. A tre navate, con volte ogivali e una facciata detta” a campana” per via del tetto spiovente fu iniziata nel 1463 e completata alla fine del XV secolo.

Vida Vialardi-Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: