Triste Notizia. I marocchini sono i primi stranieri esposti a crimini d’odio secondo i dati ufficiali spagnoli.

Secondo noi chi ha la fortuna di avere come fratello o come sorella in Dio ( Allah) un marocchino ha trovato il Paradiso.

Redazione

Il rapporto “The Evolution of Hate Crimes in Spain 2021” ha concluso che i marocchini sono tra i leader nell’elenco delle nazionalità che hanno subito crimini ispirati dall’odio in Spagna, il cui numero sta aumentando anno dopo anno, secondo le assicurazioni degli spagnoli Ministro degli Interni.

Il rapporto, preparato dall’Ufficio nazionale per la lotta ai crimini ispirati dall’odio e presentato dal ministro dell’Interno spagnolo, afferma che le forze e le agenzie di sicurezza statali spagnole hanno registrato un totale di 1.802 crimini e episodi di odio in Spagna, con un aumento del 5,63% rispetto a 2019, a conferma della tendenza al rialzo di questo fenomeno criminale

Secondo lo stesso rapporto, gli spagnoli si sono classificati al primo posto in termini di esposizione a crimini ispirati dall’odio con il 65,53% del totale delle vittime registrate, mentre i marocchini si sono classificati al secondo posto con il 9,66%, seguiti da colombiani e venezuelani

Il rapporto ha evidenziato che 639 dei reati registrati erano motivati da razzismo o xenofobia, categoria che è aumentata del 24,08 per cento rispetto al 2019, seguita da reati legati all’orientamento sessuale o all’identità di genere della vittima (466 casi) con un aumento di 67,63 per cento rispetto ai dati del 2019, e in graduatoria Il terzo sono i reati legati al pensiero della vittima (326), che rappresentano un aumento di 45,30 rispetto al 2019.

Secondo lo stesso documento, i maschi sono principalmente colpiti da questo tipo di comportamento (63,82 per cento), mentre la vittima più numerosa è la fascia di età compresa tra i 26 ei 40 anni, con una percentuale del 32,98 per cento, e i minori costituiscono l’11,31 per cento del totale delle vittime del razzismo e dell’odio nel 2021. .

Il rapporto ha identificato 1.133 casi che sono stati risolti dalle forze di sicurezza nel 2021,

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: