Restauriamo San Maurizio. #chiesadibiella

L’evento si terrà da venerdì 23 settembre a sabato 24 settembre. È organizzato dagli alpini.

Sin dal V secolo le terre del Vallese, della
Savoia e del Piemonte vissero il ricordo
del martirio della legione Tebea e di
Maurizio; nel medioevo Biella dedicò a
Maurizio una delle sue Chiese. Il primo
documento che ne fa menzione è del
1197 e il 5 maggio 1207 papa Innocenzo
III prendeva sotto la sua protezione, tra le chiese appartenenti al Capitolo di Santo Stefano, la “ecclesiam Sancti Mauritij de loco bugelle”: Con
declassamento dalla funzione parrocchiale nel terzo decennio del XIII
secolo, divenne semplice oratorio (Statuto del Comune – 1245). La chiesa
è poi menzionata nell’estimo della Diocesi di Vercelli del 1298 e
successivamente in quello datato 1420. Dei lavori eseguiti è conservato
solo il ricordo della ricostruzione dell’abside, in pietra di torrente, nei
secoli XIV – XV e il rinnovamento dell’altare nel 1438. Le prime vere
descrizioni dell’edificio risalgono al 1600 e al 1606 quando, con interventi
di restauro, lo si trasforma in un piccolo santuario mariano con un’immagine della Madonna delle Grazie. Nei primi decenni del 1700 fu abbandonata: un documento del 1731 la descrive come magazzino per riporre i prodotti della terra, dove si celebra solo in occasione della festa di San Maurizio. Negli anni successivi si apportarono migliorie, tanto che il parroco don Soto nel 1771 scriveva: ”è una cappella di figura oblunga, con volta e un solo altare dedicato a Maria Vergine… il tutto è in buono stato sotto l’amministrazione del Capitolo” Dall’inizio dell’ottocento comincia un graduale decadimento della chiesa, che, per decreto vescovile del 15 marzo 1834 “stante il cattivo stato in cui
questa chiesa si trovava” fu alienata per lire 500 a Paolo Placido Scaravelli
e divenne quindi proprietà privata. Con atto di donazione, nel novembre
1986, diventa patrimonio della Città di Biella.

La Sede Sezionale di Biella celebrerà la festa di San Maurizio venerdì 23 settembre e sabato 24 settembre con il seguente programma:

Venerdì 23 settembre
Sede Sezionale, via Ferruccio Nazionale.
ore 20:00 partenza della Cinquemila degli Alpini, trofeo San Maurizio, 16° edizione.
Gara podistica in notturna, illuminata da torri faro.
Iscrizione Atleti alla gara, 5,00 €, per gli Atleti iscrizione polentaparty 10,00 €.
ore 21:00 Polentaparty, iscrizione 15,00 € .

Programma

Sabato 24 settembre.
Piazzale della Sede
ore 18:00 schieramento dei gagliardetti, Alpini, Amici degli Alpini e Aggregati.
Presenzierà la Fanfara Alpina Penna Nera.
– Onori al Vessillo Sezionale.
– Alzabandiera
– Cerimonia di consegna del Cappello di Amico degli Alpini, che ogni Capogruppo consegnerà ai propri Aggregati che sono stati promossi ad Amico degli Alpini, negli anni 2020 e 2021.
– Cerimonia di consegna della Targa del Mulo. I nuovi Capogruppo consegneranno il riconoscimento al proprio predecessore.
Queste due cerimonie riprenderanno dopo due anni di fermo causa la Pandemia,per questo motivo saranno ancora più toccanti.
– Santa Messa celebrata da Don Remo accompagnata dal Coro la Ceseta di Sandigliano.
Ore 20:30, Al termine della Santa Messa sarà servita la cena,
presso la sala Dado Gaia, piatto forte, “I bolliti”.
Per la cena è gradita la prenotazione in Segreteria, entro martedì 20 settembre, costo 20,00 €.

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: