De Ligt: “Arrivai alla Juventus con Sarri, poi purtroppo dopo un anno è andato via”.

Matthijs De Ligt ha nuovamente chiarito i motivi del suo addio alla Juventus in un’intervista a ESPN.

Il difensore olandese neo calciatore del Bayern Monaco ha ricordato come al suo arrivo alla Juventus, nel 2019-2020, l’allenatore dei bianconeri era Maurizio Sarri, che aveva come filosofia calcistica un gioco molto offensivo.

Inoltre ha parlato anche di una difficoltà a livello tattico nei suoi tre anni in bianconero, visto che ha dovuto giocare spesso nel centrosinistra della difesa della squadra torinese, mentre la sua preferenza è giocare nel centrodestra della difesa.

“All’Ajax pressavo molto forte, prendevo rischi – ha continuato il centrale del Bayern tornando a ripercorrere la sua evoluzione tattica in italia -. Alla Juve era diverso. Giocavo più indietro, un modo di difendere diverso“. “Il ritmo in generale in Italia è più lento, quindi si può stare più dietro – ha concluso -. E visto quanto ha vinto la Juve in Italia, penso sia il modo giusto”, ha concluso De Ligt.

Luca Dal Bon- redazione. PILLOLE SPORTIVE.

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: