Grande Partecipazione per i fedeli dell’Opus Dei alla Messa celebrata dall’arcivescovo di Torino monsignor Roberto Repole

a cura del direttore Emanuele Dondolin

Foto concessa per la pubblicazione. Si ringrazia di cuore monsignor Roberto Repole

“Tutti i battezzati sono chiamati a seguire Cristo, a vivere il Vangelo e a farlo conoscere. L’Opus Dei ha lo scopo di contribuire a tale missione evangelizzatrice della Chiesa, incoraggiando nei fedeli cristiani di ogni condizione uno stile di vita pienamente coerente con la fede nelle circostanze quotidiane, soprattutto attraverso la santificazione del lavoro.”

Con queste parole ben impresse nella mente e nel cuore tutti i fedeli e cooperatori della Prelatura dell’Opus Dei ieri mercoledì 22 giugno si sono recati nelle Chiese Cattedrali delle Proprie Arcidiocesi o Diocesi a rendere omaggio alla figura di San Josèmaria Escrivà de Balaguer che – da calendario liturgico- vi è il prossimo 26 giugno.

#torino

I fedeli dell’Opus Dei con annessi i suoi Cooperatori si sono recati nel Duomo di Torino per il Pontificale officiato da Sua Eccellenza Monsignor Roberto Repole , Arcivescovo di Torino e della Diocesi di Susa, insieme ai sacerdoti che per l’occasione hanno concelebrato durante la liturgia eucaristica.

La celebrazione è iniziata con la processione e il saluto dell’arcivescovo a tutti i fedeli riuniti a festeggiare il fondatore.

L’arcivescovo Roberto ha incensato il quadro di San Josèmaria e a seguire i fedeli ponendo proprio il suo cuore a fianco il loro. Toccanti le parole nell’omelia che in sintesi riportiamo : ” In noi è stato deposto lo Spirito di Cristo. In quanto cristiani partecipiamo alla realtà di Gesù , tutta via differenziata in diverse realtà come la famiglia, la cultura, l’impegno sociale. San Josèmaria ridà alla Chiesa quella misura di essere cristiani secondo il Vangelo. Non c’è santità realizzabile se non fino a quando il Santo per eccellenza vive in noi visto che siamo tutti chiamati a un cammino di conversione continua. Quando si vive un cammino di santità autentica è un cammino di unità. Lavorare per Dio sempre per l’unità della Chiesa nell’odierno”.

Inoltre l’invito a sentirsi famiglia e mai sminuiti nel mondo in cui viviamo sono i sentimenti trasmessi ai presenti.

Dopo i saluti di ringraziamento da parte degli assistenti spirituali il Pontificale si è concluso con la benedizione apostolica e per chi lo voleva il saluto in sagrestia a monsignor Roberto Repole al quale va la nostra vicinanza.

#storia

L’Opus Dei non è una associazione nè tanto meno un movimento ecclesiale ma una Prelatura Personale cioè una circoscrizione ecclesiastica, prevista dal Concilio Vaticano II e dal Codice di Diritto Canonico, istituita per svolgere, con grande flessibilità, peculiari attività pastorali. Infatti i fedeli delle prelature personali continuano a far parte delle chiese locali o diocesi in cui hanno il domicilio.

L’Opus Dei nasce durante degli esercizi spirituali per intuizione del fondatore San Josèmaria Escrivà de Balaguer e possono fare parte tutti i fedeli cattolici adulti, uomini e donne di qualunque cultura, nazionalità, condizione sociale e livello economico, che sentono la chiamata di Dio a santificarsi in mezzo al mondo e rispondono liberamente e con pienezza a tale chiamata. Infatti, l’incorporazione all’Opus Dei significa impegnarsi per amore a rispondere a una vocazione divina. Oggi fanno parte dell’Opus Dei più di 92.900 persone.

Diverso è per chi è cooperatore dell’opus che in virtù del loro ruolo diventano cooperatori pregando per l’Opus Dei e collaborando con essa, con il loro lavoro e le loro elemosine, alle iniziative educative e assistenziali promosse dai fedeli della Prelatura in tutto il mondo. Attualmente sono cooperatori dell’Opus Dei cristiani ortodossi, anglicani, valdesi e anche ebrei, musulmani, buddisti e perfino persone che non professano nessuna religione.

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: