costume&società/ Tecnologia. Benefici e rischi dello smartphone e di internet.

a cura della Rubrica Imagines Manent con Marco Lamantia

Fino a non troppi anni fa i beni che si consideravano di prima necessità erano soprattutto i beni alimentari. I cellulari, i computer, la rete internet non rientravano in questa categoria, essendo beni a cui si poteva fare letteralmente a meno. Nell’anno 2022, ormai da molto più tempo, non è più così. La tecnologia, con i suoi passi da gigante, ha rimpicciolito il nostro Mondo e la società ne è stata influenzata. Sia chiaro lo sviluppo tecnologico ha migliorato le nostre vite e ben vengano ulteriori progressi. Come già accennato il mondo è stato “rimpicciolito” in quanto ad oggi si può arrivare dall’altro capo della Terra stando comodamente seduti sul proprio divano. Insomma in teoria saremmo tutti più vicini eppure ci siamo allontanati. I Social Network che sono strumenti utilissimi ci hanno reso più associali. Non si interagisce più con la persona ma con lo smartphone. Capita anche nelle uscite tra amici quando invece di dialogare con le persone vicino a noi decidiamo di postare foto al fine di ottenere “like” da persone lontane e che magari non abbiamo mai visto. È un circolo vizioso in cui per diventare sempre più social si finisce per essere dei veri e propri associali nonché automi incapaci ipnotizzati davanti allo schermo di un apparecchio. Una nuova droga che da fenomeno sociale può diventare un vero e proprio allarme per la nostra salute e che crea una sorta di dipendenza che non può che destare preoccupazione.

La tecnologia ci rende, come pocanzi accennato, automi incapaci di provare un minimo di compassione in nome di una comodità sempre più marcata e produttrice di  bisogni fino a qualche anno fa sconosciuti e che oggi devono per forza essere soddisfatti. Persino il linguaggio è cambiato con implicazioni negative nell’uso della nostra splendida lingua. Inoltre sono sempre più giovani i bambini che posseggono un cellulare i quali si trovano tra le mani uno strumento di cui non conoscono le potenzialità e i rischi. La rete a questo punto può trasformarsi in un luogo pericolosissimo come testimoniato dall’esistenza di giochi horror quale per esempio il c.d. Blue Whale una sfida perversa dove vengono adescati giovani e sfidati a compiere sfide estreme che nel peggiore dei casi ha portato al suicidio molti adolescenti. Un video finito nelle mani sbagliate può rovinare la vita di una persona senza contare gli infiniti problemi legati al tema della privacy. Quello che si vuole dire e che la tecnologia, la rete, gli smartphone sono strumenti imprescindibili di cui non possiamo più fare a meno. Tuttavia ci vorrebbe il buon senso da parte di tutti noi in modo da comprendere quando prendere il telefono, silenziarlo, metterlo in tasca e goderci la vita.

Marco Lamantia – Redazione

Pubblicato da Emanuele Dondolin

Direttore Responsabile ed Editoriale di Contg.News Iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: